Chiamaci subito allo 02 59900094 o chiedi un preventivo gratuito

Chiamaci subito allo 02 59900094 o chiedi un preventivo gratuito

Schemi di applicazione

La tecnica di applicazione viene differenziata in relazione al tipo di struttura da risanare ed ai diversi vincoli operativi esistenti, quali: 

  • Differenze di quote 
  • Murature comuni di confine 
  • Rivestimenti interni ed esterni da preservare 
  • Facciate monumentali sotto tutela 
  • Utenza interna da non allontanare 
  • Paramenti "faccia a vista" da non offendere 
  • Ecc.

Murature in mattoni pieni

Intervento dai due lati per spessori da 50 cm a 70 cm

Schema a Quinconce di perforazione in murature di mattoni pieni Pompa con Iniettori

 

Su ogni lato della muratura si eseguirà una doppia fila di perforazioni ad una altezza di cm 7 e di cm 15 dalla quota più alta fra interno ed esterno, inclinate di circa 15 ° e per una profondità pari ai 2/5 dello spessore della muratura. Il diametro dei fori sarà di mm 10 e la loro distribuzione sarà effettuata su ognuna delle quattro file di perforazione, secondo un modulo lineare a Quinconce, distanziando cosi' un foro dall'altro di cm 12; alle perforazioni seguirà l'iniezione, posizionando la lancia all'entrata dei fori ed utilizzando la cavità come camera di distribuzione, si inietterà il materiale fino alla saturazione di questa porzione di muratura.

Murature in mattoni pieni

Intervento da un lato per spessori da 50 cm a 70 cm, quando non sia possibile intervenire dai due lati. 

Le perforazioni raggiungeranno i 4/5 dello spessore della muratura, operando con la TECNICA DELLA PROGRESSIONE,e cioè iniziando con una prima perforazione-iniezione di 25 cm cui seguirà, utilizzando lo stesso foro, una seconda perforazione- iniezione più profonda, che interesserà la parte di muratura restante.

Murature in mattoni pieni 

Spessore superiore ai 70 cm

I primi 50 cm di spessore verranno trattati come sopra descritto, quindi operando da un solo lato e utilizzando i fori precedenti, si riprenderanno le perforazioni per interessare la parte di muratura in eccesso, secondo la Tecnica della Progressione, cui farà seguito una terza iniezione di materiale. 

Per spessori superiori a cm 140, si dovrà aumentare il diametro dei fori.

Murature in mattoni pieni 

Spessore inferiore o uguale a cm 40

L'intervento verrà eseguito operando da un solo lato, preferibilmente senza scrostare l'intonaco.

Murature miste in pietrame e ciottoli 

Illustrazione Murature miste in pietrame e ciottoli Si interverrà come per la muratura in mattoni pieni, posizionando le perforazioni a livello della linea di legante più bassa e riducendo sensibilmente la pressione di iniezione.

Murature a sacco 

Si eseguirà, in aggiunta alla normale barriera nei muri esterni di contenimento, anche l'impregnazione dei materiali interni di riporto.

Murature in tufo 

Si interverrà direttamente sul materiale, tenendo conto del suo elevato gradiente di assorbimento.

Muratura in mattoni forati

Trattandosi di paramenti prevalentemente cavi, sara' utilizzato un formulato specifico da posizionare nei 2 corsi inferiori del legante.

Murature in calcestruzzo

Trattandosi di murature relativamente omogenee, sarà sufficiente intervenire con una sola linea continua di applicazione e da un solo lato; le perforazioni, al 90% dello spessore, avranno un interasse di circa 8-10 cm e l'iniezione sarà eseguita ad una pressione superiore alle 5 atm.